Il Teatro Emigrato presents 'Il dovere del Medico' by Luigi Pirandello

Place: UCD, NT2 theatre
Date: Monday, 23rd October 2017
Time: 7pm

Information about us and the play:

The TEATRO EMIGRATO (Dublin 2012) was created from the desire of some individuals to create a group to find a way of personal expression, especially through the theatre. This is a deep need felt by most members of the group, in order to recover a part of their "personal" experience in another country, an experience which risked being drowned  in everyday routine. 

This group includes people of different nationalities, age and personal experiences. Every member of the group is an "immigrant" on Irish soil- hence its name- and, as immigrants, each one wants to preserve part of his/her roots in the strongest and deepest expression: the language. Our main objective is to organize mises en scène of predominantly Italian theatre plays.


IL DOVERE DEL MEDICO di Luigi Pirandello:

Nel centocinquantesimo anniversario della nascita di Luigi Pirandello l’associazione ‘Teatro Emigrato’ di Dublino mette in scena l’opera“Il dovere del medico”.

‘Il dovere del medico’ è un dramma tratto dalla novella ‘Il Gancio’ scritta da Pirandello e da lui stesso trascritta per il teatro. Fu rappresentata la prima volta a Roma nel 1913.

Nella trama il protagonista Tommaso Corsi viene sorpreso con l’amante , moglie del Sostituto Procuratore del Regno d’Italia , che spara all’uomo per l’onore macchiato. Tommaso Corsi però reagisce e uccide il marito tradito. Sconvolto per  l’accaduto reagisce sparando a se stesso, ma soccorso dal medico Tito Lecci , si salva. Ma salvandosi dovrà subire il carcere e così accusa il medico che con il suo intervento lo ha condannato ad una vita penosa e sofferta, tanto valeva morire. Il medico non aveva nessun diritto di salvarlo per poi condannarlo ad una vita indegna di essere vissuta, solo per il motivo di assolvere al suo dovere di medico. Tommaso Grossi, alla fine di una animata discussione, in un impeto d’ira, si toglie le bende della ferita decidendo di togliersi la vita. La moglie e le altre persone terrorizzate chiedono al medico di soccorrerlo, ma questi a sua volta decide , dopo aver ascoltato le accuse rivoltegli, di non intervenire.

Questo dramma entra prepotentemente nell’attualità dei tanti casi che avvengono oggi e di cui molto si dibatte. Pirandello pone ne ‘Il dovere del medico’ un grande interrogativo : si deve o no intervenire e disporre nella vita altrui e con quale diritto?